http://bloogo.oogo.com/wp-content/uploads/2000/10/zerocomico1.jpghttp://bloogo.oogo.com/wp-content/uploads/2000/10/zerocomico_thumb1.jpg
Rivisti October, 30th 2000 by oogo

Zero Comico

Giacomo: «La new economy è arrivata nel cinema… E noi ripartiamo da Zero Comico»

Aldo, Giovanni e Giacomo sono i protagonisti di un videogioco esilarante, che prende bonariamente in giro i più famosi programmi di intrattenimento digitale, da Pac Man a Lara Croft Il trio debutta nel divertimento digitale: Donkey Kong diventa Don Kong e parla come il Padrino In veste digitale, composti di poligoni e animati in tre dimensioni dal computer, Aldo, Giovanni e Giacomo non sono molto dissimili dagli originali e mantengono inalterata la loro indubbia simpatia. Sono i protagonisti di Zero Comico, il videogioco che segna l’ ingresso del popolare trio di attori nel panorama dell’ intrattenimento multimediale. L’ idea di trasformare i tre comici in un videogioco nasce più di un anno fa negli studi milanesi di Medusa Home Entertainment. «Si tratta di una scommessa – dice Luciana Migliavacca, amministratore delegato di Medusa -, quella di riuscire a realizzare un prodotto italiano di altissima qualità, in grado di competere coi tanti videogiochi in circolazione, sviluppati con enormi investimenti economici da multinazionali straniere». Un progetto ambizioso, volto a dimostrare che anche in Italia è possibile sviluppare software originali e divertenti. Per la realizzazione tecnica e per riuscire a tradurre in linee di codice le tante trovate volute dai tre comici, è stata scelta la software house milanese Oogo, che in dieci mesi di lavoro e con quindici persone dedicate e sclusivamente al progetto, è riuscita a completare circa l’ 80 per cento del programma.

«Mancano ancora pochi ritocchi e tutta la fase di beta testing del gioco – dice Ugo Guidolin, responsabile del progetto e titolare della software house – ma le 65 mila persone che nel corso di Smau si sono fermate a giocare con Zero Comico si sono tutte pronunciate in maniera favorevole»

Per il lancio del gioco, che dovrebbe essere disponibile in versione pc e Playstation, si dovrà però aspettare ancora un anno: tutti i dialoghi devono ancora essere doppiati con le voci originali dei tre comici, attualmente impegnati a tempo pieno nel montaggio del loro nuovo film, in uscita per Natale. Racconta Giacomo, portavoce del gruppo:

«La new economy è arrivata anche nel mondo dello spettacolo e noi ci dobbiamo adeguare. Quando ci hanno presentato l’ idea di diventare i protagonisti di un videogioco siamo rimasti un po’ perplessi perché non conoscevamo le potenzialità comunicative del mezzo informatico, ma ci è bastato vedere le nostre immagini in tre dimensioni per iniziare a divertirci e a trovare entusiasmo. Così, in stretto contatto con gli esperti e i programmatori, abbiamo iniziato a pensare a quali nuove situazioni avremmo potuto affrontare in veste digitale»

Ma Aldo, Giovanni e Giacomo usano i videogiochi? «Promettiamo di iniziare a giocare appena terminato il montaggio del film». Così, in perfetta sintonia con la comicità dei protagonisti, la trama di Zero Comico trae ispirazione dal mondo dei videogiochi classici, di cui è insieme un omaggio e una dissacrazione. Nel primo livello di gioco, si dovrà recuperare l’ ultima pallina del labirinto di Pac Man, immobilizzato a causa di una dolorosa indigestione da fantasmi, i suoi eterni nemici. Una volta recuperata, la pallina dovrà essere impiegata in un altro classico della storia dei videogiochi, per fare breccia nel muro di Break Out. Nel «mondo» successivo si continua con le parodie, e il celebre scimmione della Nintendo, Don key Kong, si trasforma in Don Kong, scimmione siciliano dal fare mafioso. Ma ci sono anche i famosi idraulici baffuti Mario e Luigi; qui si chiamano Gigi e Cici e odiano i loro nomi. Il terzo livello è un omaggio alle classiche avventure elettroniche della Lucas, e per riuscire ad averne ragione si dovrà vincere una terribile gara di insulti, come nel famoso Monkey Island. Altro scenario, dedicato ai giochi di azione. Questa volta, però, il consueto nerboruto eroe che caratterizza questa tipologia di giochi, soffre di depressione perché abbandonato dalla fidanzata. Ugualmente, si dovrà riuscire ad abbattere il perfido mostro Aglien. Infine, per riuscire a salvare il mondo, liberando lo spirito di Tafazzi, uno dei personaggi più amati e conosciuti del trio, è necessario ritrovare il reggiseno e la maglietta smarriti da Larabella Croff, una procace archeologa parente prossima della più nota Lara Croft. Zero Comico non è però l’ unico impegno intrapreso da Aldo, Giovanni e Giacomo per il mondo dell’ informatica e, a partire da gennaio, il terzetto costituirà un piacevole appuntamento quotidiano per i frequentatori del portale Jumpy. Ogni giorno, infatti, sarà possibile assistere a un nuovo, breve filmato interpretato dal trio. Il tema, in chiave comica, sarà quello dei servizi di pubblica utilità come, a esempio, le previsioni del tempo.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Pinterest
  • Add to favorites
  • StumbleUpon
  • Delicious
  • Google Reader
  • Email
  • RSS
Socialize
Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /bloogo/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273