http://bloogo.oogo.com/wp-content/uploads/2010/01/twitalbums_ico1.jpghttp://bloogo.oogo.com/wp-content/uploads/2010/01/TwitAlbums_thumb1.jpghttp://bloogo.oogo.com/wp-content/uploads/2010/01/twitalbums1.jpg
ArticoliZoomedia January, 9th 2010 by oogo

TwitAlbums

Condividere immagini, musiche, video e commenti sul web è sicuramente il fenomeno sociale del momento, anche se spesso rimane il rischio che il proprio archivio multimediale, una volta pubblicato, finisca con l’essere visto anche da utenti sconosciuti o indesiderati. In questo sembra venire incontro TwitAlbums, un’applicazione di condivisione di contenuto privata e collaborativa che si aggancia alla piattaforma Twitter. Utilizzando lo stesso account di Twitter, infatti, l’utente può generare facilmente un album con un semplice clic, caricare all’interno di esso filmati, immagini e commenti sonori, selezionare gli amici che potranno accedere alla visione dell’album, invitarli ed eventualmente dare loro la possibilità a loro volta di collaborare pubblicando altri contenuti o invitando altri amici. È interessante il meccanismo di autofinanziamento studiato dagli sviluppatori dell’applicazione e basato sui crediti, chiamati TwitSeeds. Anche se al primo avvio l’account viene caricato con una base premio di 50 crediti, successivamente per ogni file pubblicato viene detratto un TwitSeed. I TwitSeeds possono essere acquistati in pacchetti da 100 (1$), 500 (4$) o 1000 (8$) secondo logiche di micropayment che potrebbero generare alla lunga ritorni anche molto sostanziosi. L’applicazione, ancora in fase di alpha testing, oggi rimane interessante soprattutto come spazio privato per un multimedia sharing generico, ma potrebbe diventare in futuro una piattaforma collaborativa interessante se permetterà di condividere anche altri formati di file di testo, quali slideshow o file di archivio compressi, integrando eventualmente anche la possibilità per gli utenti di comunicare in tempo reale oltre che in differita attraverso i commenti. Il modello di business, sicuramente interessante, rimane tuttavia ancora troppo verticale. Dovrebbe invece orientarsi verso strategie di revenue sharing che prevedano un riconoscimento in crediti all’utente che possiede l’album su cui gli utenti vanno a caricare i file, aprendo così le porte a nuove forme di business dal basso e tale da incrementare viralmente le potenzialità del servizio soprattutto nella fase di lancio.

twitalbums

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Pinterest
  • Add to favorites
  • StumbleUpon
  • Delicious
  • Google Reader
  • Email
  • RSS
Socialize
Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /bloogo/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273