http://bloogo.oogo.com/wp-content/uploads/2008/09/identity1.jpghttp://bloogo.oogo.com/wp-content/uploads/2008/09/identity_thumb1.jpg
Rumori digitali September, 25th 2008 by oogo

Internet che fa paura

Sono incappato in un articolo del Corriere Magazine, scritto da Umberto Rapetto, Comandante del Gat, il nucleo speciale della Guardia di Finanza che combatte le frodi telematiche in Italia. Il tema in questione è come al solito la sicurezza dei dati in Internet, nello specifico dei social media, e del furto di identità. Come sempre i giornali (che denunciano regolarmente in tema di nuovi media una generalizzata ignoranza) finiscono con lo scagliarsi contro l’uso del mezzo. Son come quei genitori che per salvare i bambini dalla persuasione televisiva, eliminano il televisore di casa, generando di fatto dei disadattati perchè qualsiasi sistema di comunicazione è un connettore sociale, dalla tv a Internet. Il problema è che ormai penso che i media generalisti siano talmente impauriti da questi nuovi linguaggi della comunicazione da trovarsi inadeguati e minati nella loro stessa esistenza, invece che proiettarsi con coraggio e nella giusta maniera critica (e non demonizzante) su questi mezzi.
Il giornalista chiamato a giudicare – in questo caso Umberto Rapetto, Comandante del Gat, il nucleo speciale della Guardia di Finanza che combatte le frodi telematiche in Italia, cosa che preoccupa ancora di più – peraltro, omette un dettaglio nella citazione della Privacy di Facebook che altera il giudizio finale del lettore, dice infatti:

“si scoprono due cose terribili: «non possiamo garantirti che i contenuti che tu invii al sito non siano visualizzati da persone non autorizzate» e poi, quasi non bastasse, un comodissimo (e altrettanto illegale) «non siamo responsabili di elusioni delle misure di sicurezza del sito o delle impostazioni della privacy»”

Peccato che la frase completa sia:

“Non possiamo controllare le azioni degli utenti con cui hai deciso di condividere le tue pagine e le tue informazioni. Di conseguenza, non possiamo garantire che i contenuti pubblicati sul sito non vengano visualizzati da persone non autorizzate.”

Quindi il rischio è plausibile ed è verissimo che non esistono misure di sicurezza infallibili, ma nemmeno nella realtà! Rimane per il social networking quindi semplicemente il concetto di base che la mamma ci ha insegnato fin da piccoli: “Evitate le cattive compagnie e tenetevi fuori dai guai!”. Senza demonizzare.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Pinterest
  • Add to favorites
  • StumbleUpon
  • Delicious
  • Google Reader
  • Email
  • RSS
Socialize
Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /bloogo/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273