http://bloogo.oogo.com/wp-content/uploads/2010/04/iphone_vs_android_thumb1.gifhttp://bloogo.oogo.com/wp-content/uploads/2010/04/iphone_vs_android1.gif
ArticoliRumori digitali April, 7th 2010 by oogo

Apple vs Google: si apre la sfida!

Apple non è solo pronta a uscire a breve sul mercato con il suo nuovo iPad, il nuovo sistema operativo iPhone OS 4 e il nuovo iBooks store che in previsione potrebbe diventare il negozio di libri online più grande del mondo alla maniera in cui iTunes lo è divenuto per la musica. Ora la casa di Cupertino ha, infatti, deciso di lanciarsi prepotentemente anche sul mercato pubblicitario online e ha deciso di farlo, come al solito, in maniera innovativa, offrendo ai consumatori un’esperienza di mobile advertising basata su tecnologia Quattro Wireless, piattaforma acquisita da Apple per 275 milioni di dollari. Questo mette, ovviamente, in diretta competizione la Apple con Google, che di recente ha annunciato l’acquisizione della piattaforma AdMob per 750 milioni di dollari, società leader di mercato nella distribuzione di ads su web e apps (oltre 125 miliardi) per diverse piattaforme mobili, incluso iPhone e Android.

È interessante che il lancio della nuova piattaforma pubblicitaria mobile di Apple, denominata iAd, avvenga proprio a ridosso del lancio sul mercato dell’iPad, ma soprattutto quando Google sta ancora aspettando un’approvazione ufficiale per l’acquisizione di AdMob da parte della Federal Trade Commission e questo accende non pochi interrogativi sui risultati della sfida. In questo momento, infatti, Google è prossima a detenere la leadership anche sul mercato dell’advertising, mentre la scelta di Apple di non lasciare tutto il mercato pubblicitario a Google investendo su una piattaforma più giovane, ma più innovativa diventa per la casa di Cupertino l’unica decisione al momento vantaggiosa. Di contro, però, Apple mantiene la leadership sul mercato dei dispositivi mobili con iPhone e tende ad ampliare questo mercato con la nuova introduzione dell’iPad, che potrebbe fare la vera differenza nella battaglia finale tra i due competitor, perché Apple avrà la possibilità di raggiungere una fetta molto più ampia di utenti mobile con la propria piattaforma di advertising di quanto non riesca a fare invece Google con Android. A questo si aggiunge il vantaggio competitivo di Apple a causa della sospensione della FTC sull’acquisizione di AdMob da parte di Google: Apple avrà, infatti, tutto il tempo di integrare la tecnologia di Quattro Wireless in iPhone OS e a quel punto, ora che Google Android sarà maturo sul mercato, Apple potrebbe aver già occupato una quota molto ampia di quel mercato con il mobile advertising. Google, dal canto suo, continua ad avere diversi e ampi vantaggi, come la più grande e solida esperienza nel web advertising unita alla fidelizzazione e al contatto con un’enorme platea di advertisers, oltre a una tecnologia matura, quella di AdSense, già peraltro integrata nel mobile.

Insomma la sfida del mobile advertising si è ormai già aperta su due fronti principali e due piattaforme: è probabile che avrà la meglio chi riuscirà a espandere i propri servizi sulle altre piattaforme (Blackberry, Symbian etc), ma in ogni caso i due che rimarranno a contendersi il mercato del mobile da qui in avanti è probabile che continuino ad essere Google e Apple.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Pinterest
  • Add to favorites
  • StumbleUpon
  • Delicious
  • Google Reader
  • Email
  • RSS
Socialize
Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /bloogo/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273